Inps e minimali retributivi per il 2018, la regolarizzazione di gennaio entro il 16 aprile

In relazione alla pubblicazione della circolare Inps recante la determinazione per l’anno 2018 dei minimali di retribuzione giornaliera ed aggiornamento degli altri valori per il calcolo delle contribuzioni previdenziali dovute per la generalità dei lavoratori dipendenti, l’Istituto chiarisce che i datori di lavoro che non ne abbiano potuto tenere conto, possono regolarizzare detto periodo entro il 16 aprile 2018

I datori di lavoro che per il versamento dei contributi relativi al mese di gennaio 2018 non abbiano potuto tenere conto dei valori contributivi aggiornati, possono regolarizzare detto periodo, senza oneri aggiuntivi, entro il giorno 16 del terzo mese successivo a quello di emanazione della circolare e, dunque, entro il 16 aprile 2018.
Ai fini della regolarizzazione, i datori di lavoro che utilizzano la sezione PosContributiva del flusso UniEmens, calcolano le differenze tra le retribuzioni imponibili in vigore al 1° gennaio 2018 e quelle assoggettate a contribuzione per lo stesso mese, per portarle in aumento delle retribuzioni imponibili individuali del mese in cui è effettuata la regolarizzazione, e calcolano i contributi dovuti sui totali ottenuti.
Quanto all’importo della differenza contributiva a credito dell’azienda relativa al versamento dell’aliquota aggiuntiva IVS dell’1%, da restituire al lavoratore, posto che la prima fascia di retribuzione pensionabile è stata determinata per l’anno 2018 in euro 46.630,00, esso va riportato nella denuncia UniEmens, nell’elemento <DatiRetributivi>, <Contribuzione Aggiuntiva>, <Regolarizz1PerCento>, <RecuperoAggRegolarizz>.